Tariffe conducenti

Revisione auto scaduta: qual è la tolleranza dopo la scadenza?

Chi non ricorda mai di controllare la data della scadenza della revisione auto? Che tu sia un principiante che si stia inserendo nel mondo dei veicoli a motore o un esperto che sa tutto su requisiti tecnici, ci sarà sempre qualcuno che dimentica la data di scadenza della revisione. Ma qual è la tolleranza dopo la scadenza? In questo articolo, esamineremo come il ritardo nella presentazione della vettura alla revisione ne influenzi il trattamento da parte delle autorità.

Comprendere le Toleranze per la Revisione dell’Auto

Avere una revisione auto scaduta può comportare delle sanzioni, pertanto è importante sapere la tolleranza consentita per quanto riguarda i giorni di ritardo al momento di effettuare la revisione. In base al Codice della Strada, il proprietario dell’auto può circolare fino a 15 giorni con la revisione auto scaduta, entro i quali deve aver effettuato la revisione altrimenti andrà incontro a pesanti sanzioni amministrative.

Benefici della Tolleranza per la Revisione Auto

La revisione auto è un requisito obbligatorio previsto dal Codice della Strada e, anche se la legge non permette di circolare con un veicolo senza una revisione valida, è prevista una tolleranza concessa in caso di ritardo. La tolleranza per la revisione varia a seconda della situazione: quando si rinnova prima della sua scadenza naturale il termine ultimo è la fine del mese corrispondente alla revisione auto, mentre se la scadenza cade di domenica o un altro giorno festivo la proroga è posticipata al primo giorno lavorativo del mese successivo. Il periodo di tolleranza assicura quindi rivelarsi un’utile figura a tutela dell’automobilista.

READ  Sosta con motore acceso: cosa si rischia?

Come prepararsi per una revisione scaduta

La prenotazione è un passaggio importante quando si tratta di revisioni scadute, ma non può sostituire il controllo in sé. Chi deve procedere con una revisione scaduta dovrà rispettare la data del foglio di prenotazione per circolare direttamente con l’auto al centro autorizzato alla revisione, con validità per la strada. Mentre in altri casi l’auto non può circolare se la revisione è scaduta.

Evitare multe dovute alla scadenza della revisione: come procedere

Alcuni automobilisti possono credere di aver diritto ad evitare una multa, se si sono dimenticati la scadenza della revisione auto. I motivi validi per fare ricorso devono essere circoscritti ai casi di forza maggiore o di caso fortuito. Impegni personali, anche quelli lavorativi, non daranno diritto di evitare la sanzione. In caso contrario, l’auto può essere lasciata parcheggiata in un luogo privato.

Conseguenze del circolare con revisione auto scaduta

Circolare con una revisione auto scaduta è una grave violazione della legge che prevede conseguenze molto severe. Prima di tanto, si rischia una sanzione salata da 173 a 694 euro oppure, nel caso si verifichi una recidività, la sanzione è raddoppiabile. Inoltre, circolare durante una sospensione può portare ad una multa che va da 1.998 a 7.993 euro, il fermo amministrativo del veicolo per 90 giorni e, in caso di reiterazione, la confisca del veicolo.

Lascia un commento